Condividi

Il periodo estivo, con le sue temperature elevate, può causare problemi ai soggetti che presentano disabilità.

L’Inail provvede a questo bisogno attraverso il Regolamento N. 261/2011, secondo il quale gli invalidi del lavoro possono usufruire di idonei dispositivi e di interventi di supporto per la reintegrazione sociale, che diano sollievo alla calura tipica del periodo estivo.

Tra le misure previste, l’Inail elargisce sistemi per controllare il microclima all’interno degli appartamenti.

L’ equipe dell’Istituto si occupa di fornire, sotto autorizzazione, le attrezzature adeguate.

L’installazione e il montaggio di tali dispositivi, utilizzati per il controllo del microclima, sono compresi nel servizio erogato. Le spese di manutenzione sono, invece, a carico dell’infortunato/tecnopatico.

In ambito balneare, per favorire le persone con disabilità lavorativa, l’Istituto contempla l’utilizzo di altre misure, quali la fornitura di speciali carrozzine adatte a più usi, idonee per entrare in acqua e per l’utilizzo su terreni sabbiosi o ricoperti da ciottoli.

Relativamente agli aiuti per la mobilità, secondo quanto previsto dall’art. 35 del Regolamento 261/2011, possono essere fornite carrozzine di vario tipo, da quelle a spinta da accompagnatori a quella con trazione a motore elettrico, o da esterni con motore a scoppio.