Condividi

Chiarimenti dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro

 A seguito delle diverse richieste di chiarimento da parte degli uffici territoriali, in merito al rilascio delle autorizzazioni per l’installazione di impianti audiovisivi e di altri strumenti per il controllo a distanza dell’attività dei lavoratori, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la lettera circolare del 18 giugno 2018, precisa alcuni punti.

Le richieste di autorizzazione motivate da generiche esigenze di “sicurezza del lavoro” non sono in linea con quanto richiesto dall’Inl.

Più precisamente, l’Inl sottolinea l’importanza di dare motivazioni che puntino sulla prevenzione al fine di ridurre i rischi di salute e sicurezza cui sono esposti i lavoratori.

Quanto sostenuto dovrà essere supportato da un’adeguata documentazione (documento di valutazione dei rischiDvr).

Da non sottovalutare la correlazione tra quanto dichiarato nel documento di valutazione dei rischi e le effettive modalità d’impiego degli strumenti di controllo.

Pertanto, le indicazioni operative rilasciate dall’Inl, con la suddetta lettera circolare, saranno utili al fine di agevolare il procedimento per ottenere le autorizzazioni previste.