Condividi

Proseguono le presentazioni sul territorio in vista della scadenza del 26 giugno

Dopo Palermo, appuntamenti di promozione fissati a Firenze, Bari e Milano per il concorso, realizzato da Inail e Confindustria con la collaborazione di Apqi e Accredia, che mira a valorizzare l’impegno delle aziende per la prevenzione e a diffondere le migliori pratiche.

La scadenza per le adesioni è fissata alle ore 14 del prossimo 26 giugno

Continuano fino al 20 giugno le presentazioni territoriali del premio “Imprese per la sicurezza”, il concorso promosso da Inail e Confindustria e realizzato con la collaborazione tecnica di Apqi (Associazione premio qualità Italia) e Accredia.

Dopo il primo evento tenutosi a Palermo lo scorso 5 giugno, sono in programma altri tre appuntamenti, che si svolgeranno a Firenze (12 giugno), Bari (15 giugno) per concludersi infine a Milano (20 giugno).

Scopo di questi seminari locali è quello di presentare territorialmente alle imprese obiettivi e finalità del concorso, in vista della scadenza fissata al prossimo 26 giugno.

Ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016, la partecipazione agli incontri è valida per l’aggiornamento periodico di Rspp (Responsabili servizio prevenzione e protezione) e Aspp (Addetti servizio prevenzione e protezione), con il riconoscimento di crediti formativi pari a due ore. Per poter partecipare è necessario compilare la scheda di iscrizione disponibile sul sito di Confindustria.

Un concorso per premiare le migliori innovazioni in tema di sicurezza antinfortunistica.

Obiettivo del Premio, giunto alla sua V edizione, è quello di valorizzare l’impegno delle aziende che si contraddistinguono per l’attenzione dedicata al tema della salute e della sicurezza sul lavoro, contribuendo allo stesso tempo alla diffusione della cultura della prevenzione e delle migliori pratiche innovative.

Per aderire è necessario registrarsi attraverso il modulo disponibile sul sito di Confindustria e compilare i relativi questionari online, da inviare entro le ore 14 del 26 giugno 2017.

A conclusione del concorso, ogni impresa partecipante riceverà un rapporto di valutazione, con l’indicazione del risultato raggiunto e della propria posizione rispetto alle altre aziende.

Un percorso articolato in tre fasi.

Il Premio è aperto a tutte le aziende produttrici di beni e servizi, incluse quelle non appartenenti al sistema Confindustria, e si articola in tre fasi.

Dopo la compilazione dei questionari online, sarà stilata una lista delle imprese migliori, tenendo conto anche della dimensione aziendale e della tipologia di rischio. A queste imprese sarà richiesta la stesura di un’application guidata, corredata anche da una check list di riferimento, in cui dovranno essere descritti sia gli approcci utilizzati per la gestione della sicurezza, sia i risultati ottenuti.

Sulla base delle informazioni fornite nella domanda guidata, saranno individuate le aziende che potranno accedere alla terza e ultima fase del concorso, che prevede un approfondito processo di valutazione con visite sul posto da parte di team di professionisti di Inail, Confindustria, Apqi e Accredia.

Le imprese finaliste potranno chiedere la riduzione del tasso di premio.

A conclusione del concorso, ogni impresa partecipante riceverà un rapporto di valutazione sintetico, con l’indicazione del risultato raggiunto e della propria posizione rispetto alle altre aziende.

Le finaliste riceveranno invece un rapporto analogo ma più dettagliato, con l’indicazione dei propri punti di forza e delle aree che presentano margini di miglioramento, e potranno anche richiedere la riduzione del tasso di premio Inail attraverso il modello OT24 (oscillazione per prevenzione), secondo le modalità descritte sul sito dell’Istituto.

Categorie, menzioni e riconoscimenti.

Le categorie del Premio – un’onorificenza simbolica che garantisce però ampia visibilità a livello nazionale alle imprese più impegnate sul fronte della prevenzione – sono ripartite per tipologia di rischio (alto o medio-basso) e per dimensione aziendale (da 1 a 50 dipendenti, da 51 a 250, oltre 250).

Per ogni fascia si arriverà alla stesura di una lista di finaliste, con l’assegnazione del premio che corrisponde al punteggio ricevuto: “Award” per la fascia più elevata e “Prize” per quella successiva.

È prevista, inoltre, l’assegnazione di menzioni e riconoscimenti speciali alle imprese che hanno realizzato progetti specifici, in tema di formazione/informazione e gestione di appalti e subappalti, o iniziative innovative per la salute e la sicurezza sul lavoro.

La cerimonia di premiazione è prevista per il mese di dicembre.

 

Fonte Inail